BARBERA D'ALBA DOC

La robustezza del vitigno e la buona produttività hanno permesso il suo diffondersi in zona di Langa verso la metà dell’ottocento e la zona di produzione spazia molto, dalla sinistra alla destra del Tanaro nell’albese con caratteristiche diverse e marcate che rendono il vino indicato sia da pronto consumo che da invecchiamento a seconda delle colline di origine. Vino assai diffuso è considerato testimone e quasi artefice esso stesso della storia e della cultura enologica del vecchio Piemonte; è particolarmente apprezzato per il profumo intenso e fragrante, ricco di corpo di media alcolicità, minimo prescritto 11,5°, dopo un affinamento minimo di un anno ha colore rosso rubino vivace, molto intenso con sfumature del granato con il passare degli anni. Sta conoscendo un nuovo periodo di apprezzamento soprattutto per la cura che i viticoltori dedicano a questo vino.

Denominazione di Origine Controllata – D.P.R. 27 maggio 1970.

Zona di produzione