Il Consiglio Reggitore

Gran Maestro

BIANCA VETRINO

Bianca Vetrino nasce ad Alba il 13 giugno 1939 e fin dalla giovane età partecipa alle iniziative sociali e culturali della sua città, dove conclude gli studi ed è assunta per un decennio dalla società Ferrero SpA.
Con il matrimonio lascia Alba ed approda a Pino Torinese, dove nel Consiglio Comunale ricoprirà nel 1976 l’incarico di Sindaco. Il richiamo della politica si fa più intenso e nel periodo 1980 – 1995 è eletta per tre legislature al Consiglio Regionale del Piemonte con incarichi di Assessorato e, per il decennio 1985-1995, è Vice Presidente del Governo Regionale.
Questo oneroso impegno istituzionale non le impedisce di dedicare il suo tempo anche all’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba, accogliendo dal Gran Maestro Fondatore, Luciano De Giacomi, il Collare di Cavaliere: era il 12 maggio 1968 durante il secondo Capitolo dell’Ordine: dapprima come Maestro del Consiglio Reggitore, successivamente come Maestro della Delegazione del Piemonte e dal 2011 come Gran Maestro.
È membro del Consiglio di Amministrazione dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, e Vice Presidente per l’Italia della Fédération Internationale des Confréries Bachiques (F.I.C.B.).
Dal 1964 è Cittadina Onoraria di Medford nell’Oregon degli Stati Uniti, cittadina gemellata con la città di Alba. E’ Cavaliere attivo Onorario di numerose Confraternite in Italia e all’estero.
Una curiosità: disse di lei il Gran Maestro De Giacomi al momento della sua Investitura a Cavaliere dell’Ordine: “tra i suoi meriti quello assai raro anche per un enologo perfetto, di scoprire in una bottiglia anche il più lieve odore di sughero”.

Maestri del Consiglio Reggitore

LILIANA ALLENA

LUCIANO BERTELLO

Luciano Bertello, nato nel 1955 a Montaldo Roero (CN), si è laureato in Materie Letterarie con indirizzo storico presso l’Università di Torino con una tesi di ricerca sulle campagne del Roero fra le due guerre mondiali.
Ha svolto la professione di insegnante.
Dal 1996 al 2015, come presidente e direttore dell’Enoteca Regionale del Roero, ha contribuito con idee, progetti, attività di relazione e pubblicazioni all’affermazione economica, turistica e culturale dei vini e del territorio del Roero. Dando un fattivo apporto di contenuti al riconoscimento (2014) a patrimonio dell’umanità UNESCO per i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato.
E’ stato l’artefice della creazione e dell’attività della “Sorì Edizioni”, casa editrice specializzata negli studi di storia e cultura del nostro territorio.
Ha pubblicato libri, saggi e articoli sulla storia, sulla cultura popolare contadina e sulla civiltà della tavola albese.
Ama il contatto con la natura e i viaggi di conoscenza umana e culturale dei territori.

SILVANO BRESCIANINI

Direttore Generale e Vice Presidente di Barone Pizzini, Silvano Brescianini nasce nel 1967 a Erbusco (BS), nel cuore della Franciacorta.
Il tris-nonno era un vignaiolo e produceva vino a Erbusco molto tempo prima che la Franciacorta venisse riconosciuta come una delle denominazioni più importanti al mondo per la produzione di Metodo Classico.
Dopo il corso Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori) nel 1982, Silvano completa i suoi studi presso l’istituto alberghiero di Iseo l’anno seguente.
Nel 1984 intraprende la sua prima esperienza in un ristorante stellato, l’Antica Osteria del Ponte di Ezio Santin a Cassinetta di Lugagnano in provincia di Milano, uno dei quattro ristoranti italiani bi-stellati del tempo, ed è qui che Silvano scopre il mondo dei grandi vini come assistente sommelier.
Nel 1988 abbondona la sua terra natale e inizia a lavorare con Valentino Marcatilli al San Domenico di Imola. Poi entra nella brigata che apre il San Domenico a New York con il leggendario Tony May.
Nel 1992 è socio fondatore della nuova Barone Pizzini, dove sperimenta l’agricoltura biologica e dal 2001 Barone Pizzini avvia la certificazione come cantina biologica.
Oltre al suo ruolo in Barone Pizzini, è anche presidente del Consorzio Franciacorta e Vicepresidente di Coldiretti Brescia.
Vive a Chiuduno (BG), con sua moglie e due figli. Ama il cibo e vino di qualità ecco perchè ama tanto le Langhe.

AMEDEO CIPOLLINI

Amedeo Cipollini nasce a Forlì il 23-12-1933, ove studia e si diploma perito industriale ad indirizzo chimico. Prosegue gli studi presso diverse Stazioni sperimentali specializzandosi in Industrie Alimentari.
Inizia la professione presso la Società CIRIO e prosegue l’attività presso altre aziende a indirizzo alimentare. Successivamente entra nel gruppo ENI.
Nel 1960 viene assunto dalla FERRERO SpA dove prosegue l’attività lavorativa in qualità di dirigente tecnico.
Pur impegnato con la professione entra a far parte dell’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba, accogliendo il Collare dal Gran Maestro Beppe Colla, era il 24 Novembre 1996, due anni dopo diventa Maestro del Consiglio Reggitore.
Dal momento in cui vive in questo splendido territorio di Langa si innamora della Gastronomia, dei Vini e di questa magnifica Terra.
A conferma di quanto sopra Il Gran Maestro Beppe Colla nel presentarlo disse: “… non è di Langa ma è più Langhetto dei Langhetti”.

ROBERTO DAMONTE

Roberto Damonte nasce nel 1957 a Canale (CN), città in cui vive tutt’ora.
Si diploma alla Scuola Enologica di Alba nel 1977 e, dopo il servizio militare, inizia a lavorare nell’azienda vitivinicola di famiglia, Malvirà. Al suo fianco, si aggiungeranno il fratello Massimo e le rispettive famiglie. Mentre Massimo si occupa principalmente dei vigneti, oggi assieme al figlio Francesco, Roberto e suo figlio Giacomo gestiscono le operazioni in cantina. Dal 2003, all’attività vinicola si unisce l’accoglienza turistica, con l’apertura dell’agriturismo Villa Tiboldi.
Agricoltore saldamente radicato nel territorio, viaggia spesso per far conoscere i vini del Roero.

DAVIDE FINO

Davide Fino nasce a Torino il 13 dicembre 1972 ma vive da sempre a Pino Torinese, Comune di cui diventa Consigliere in giovanissima età.
Durante il periodo universitario approfondisce i suoi studi economici presso l’Università della California a San Diego dove trascorre un periodo della sua vita.
Inizia a lavorare nel settore finanziario per poi passare al commercio e dal 2006 all’edilizia.
La passione fin dalla giovane età per l’enogastronomia lo porta alla scoperta dell’Ordine del Cavalieri del Tartufo e dei Vini d’Alba nel 2004 dove, sotto l’egida del compianto Gran Maestro Alfredo Boratto e di Bianca Vetrino come madrina, diventa Cavaliere.
Dal 2011 è Maestro del Consiglio Reggitore.
E’ Sommelier A.I.S. come la sua compagna Laura con la quale condivide anche la passione per il Tango Argentino e per i viaggi.
Nella sua valigia non possono mai mancare delle ottime bottiglie di vino da portare a casa e le scarpe da tango.

GIANFRANCO GARAU

Gianfranco Garau, nato ad Alba nel 1981, si è diplomato alla scuola enologica, ottiene un diploma universitario presso la scuola di Amministrazione Aziendale dell’Università di Torino ed una laurea di primo livello in Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione aziendale.
È impiegato commerciale su alcuni mercati esteri della divisione Toys dell’azienda Mondo Spa. È stato Assessore Comunale del Comune di Grinzane Cavour dal 2006 al 2016 e dal 2016 è stato eletto Sindaco. È stato Vice Presidente dell’Enoteca Regionale di Barolo dal 2014 al 2016. È Vice Presidente in carica dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour. Ama il buon vino, le cene con gli amici e continua, nonostante l’età, a giocare a calcio nella Langa Calcio.

DENISE MARRONE

Denise Marrone, nata a Canale il 13 ottobre 1979, laureata in Scienze della Comunicazione a Torino nel 2003, sommelier professionista, guida turistica abilitata per la provincia di Cuneo in Inglese, Francese e Tedesco, direttore tecnico del tour operator di proprietà Italian Delights, socia con tutta la sua famiglia della cantina Agricola Gian Piero Marrone di La Morra, wedding planner per passione… e per vocazione.
Innamorata della Langa, dei suoi vini, della sua cucina e del suo territorio.
Viaggiatrice compulsiva, per lavoro e per piacere.
Fidanzata con un altro Cavaliere del Tartufo e dei Vini di Alba, Emanuele Varino, conosciuto al Castello di Grinzane durante la sua Investitura a Cavaliere … e diventato non solo il suo “padrino presentatore”, ma il suo Cavaliere per la vita!

MARIACRISTINA ODDERO

Mariacristina Oddero è nata ad Alba e residente a La Morra.
Consegue la Laurea in Agraria di 5 anni presso la Facoltà di Torino e il Diploma biennale di Specializzazione in Viticoltura ed Enologia sempre a Torino.
Dopo un’iniziale esperienza come insegnante presso Istituti di Scuola Secondaria Superiore, dal 1997 lavora presso l’azienda di famiglia “Oddero Poderi e Cantine” in La Morra e dal 2006 la dirige con l’aiuto di altri familiari e dipendenti.
Molto appassionata di piante, si dedica alla coltivazione di vitigni locali, tra cui il Nebbiolo da Barolo e da Barbaresco, Barbera, Dolcetto e Moscato e infine della nocciola, varietà Tonda Gentile delle Langhe.
Nel 2008 inizia la coltivazione biologica e integrata nei propri vigneti, che porta avanti tutt’ora con la collaborazione di tutto il personale aziendale.
Molto legata al paesaggio, ai vigneti e alle produzioni delle Langhe, ha collaborato attivamente con il Club Unesco di La Morra per promuovere la candidatura del territorio a Paesaggi vitivinicoli di Langa, Roero e Monferrato come Patrimonio dell’Umanità, riconoscimento raggiunto nel giugno 2014.
Produce vini della zona con uve dei propri vigneti, cercando di mantenere alto il profilo della qualità, sostenibilità e rispetto dell’ambiente.

FABRIZIO PACE

Fabrizio Pace, nato il 5 maggio 1965 a Cossano Belbo, vive a Diano d’Alba.
Direttore dell’Associazione Commercianti Albesi dal 2017, realtà presso la quale nel 1984 ha avviato la propria carriera lavorativa, ha profuso nel tempo particolare impegno ed energie – oltre che alla crescita dell’A.C.A. – allo sviluppo del settore turistico del territorio di Alba Langhe e Roero, coordinando eventi, iniziative e un’intensa attività di promozione.
Dal 2006 al 2017 ha anche rivestito il ruolo di direttore dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, ubicata nel Castello di Grinzane Cavour, che sotto la sua guida ha conosciuto un vero e proprio exploit di notorietà e prestigio.
Anche in ragione di questi successi, dal 2015 è Maestro dell’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini d’Alba.
È uno sportivo ed un grande estimatore dell’enogastronomia locale e gli appartiene un profondo amore nei confronti del territorio, per la cui valorizzazione e crescita economica mette in campo creatività e passione.

GINO SOBRINO

Sobrino Gino nasce il 29 aprile 1931 a Diano d’Alba, subito dopo la scuola il padre viene chiamato alle armi della prima guerra mondiale e lui inizia a lavorare per il sostentamento della famiglia.
Nel 1946 parte per l’Argentina dove vive per 10 anni e apre un’azienda di ceramiche e rivestimenti a Rosario, successivamente torna ad Alba e nel 1956 e fonda la Sobrino Srl che diventerà azienda leader nel settore dei rivestimenti.
E’ stato Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Diano d’Alba per 6 anni e nel 1998 è socio fondatore della Banca d’Alba che raggruppa insieme a Diano, la Banca di Credito Cooperativo di Gallo Grinzane e la Banca di Credito Cooperativo di Vezza d’Alba. Rimane per 9 anni Presidente della Fondazione e Consigliere dell’ICCREA di Roma.
Nel 2000 la sua grande passione per i vini che eredita dal nonno Vincenzo, esperto contadino che già alla fine dell’ottocento si specializzò nella pratica dell’innesto, lo porta a fondare, insieme a suo figlio, la Cantina Edoardo Sobrino di Diano d’Alba che produce vini rossi esportati in tutto il mondo.
Nel 1998 conosce, grazie al Gran Maestro Beppe Colla, l’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba, e riceve l’Investitura, appena due anni dopo diventa Maestro del Consiglio Reggitore e attualmente è Gran Maestro Vicario dell’Ordine.
La passione per i viaggi lo porta a visitare tutti i Paesi del Mondo, tranne la Russia per sua scelta personale, dove ama provare tutte le specialità gastronomiche compreso il serpente e il ragù di formiche, accompagnati dai vini locali.

JC VIENS

Autoproclamatosi “Gourmand e Storyteller”, JC è profondamente appassionato di vino e altri piaceri della tavola. Per 27 anni, ha vissuto e lavorato ad Hong Kong e in Cina prima come imprenditore nel settore delle esportazioni e poi come esperto di comunicazioni nel settore vitivinicolo.
Nel 2018 ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia per i suoi successi per conto dei vini italiani a Hong Kong. È Ambasciatore della Grande Cina per la Franciacorta, educatore del vino certificato WSET e Ambasciatore del vino italiano dell’Accademia Vinitaly. Esperto giudice del vino per i Decanter Asia Wine Awards e Vinitaly 5-Star Wines.
JC organizza un programma settimanale sui vini su RTHK Radio 3 e contribuisce a Spirito diVino Italia con articoli bimestrali su temi legati all’Asia. È stato Maestro della Delegazione di Hong Kong da dicembre 2018 a luglio 2020. Si trasferirà in Italia nell’autunno del 2020.

TOMASO ZANOLETTI

Tomaso Zanoletti è nato a Cortemilia nel 1944; ha frequentato il ginnasio-liceo a Torino; presso quella Università si è laureato prima in Giurisprudenza e poi in Scienze Politiche.
E’ stato il più giovane Sindaco di Alba, sempre riconfermato con larghi suffragi, dal 1977 al 1990; poi Consigliere Regionale; quindi Senatore per 5 legislature fino al 2013. In Senato è stato Vicepresidente dei Gruppi di appartenenza e Presidente della Commissione Lavoro e Previdenza.
Ha dedicato sempre attenzione al turismo, al tartufo ed al vino. Costituendo il primo Ente Turismo; costruendo il Palazzo Mostre e Congressi; valorizzando la Fiera del Tartufo, inaugurata anche da Presidenti del Consiglio; lottando per evitare il danno alla viticoltura dell’albese del grande inceneritore dell’ACNA; facendo approvare un’interessante modifica alla legge del tartufo ed ottenendo fondi per il Castello di Grinzane.
E’ stato il primo Presidente eletto della Associazione Nazionale Città del Vino; dal 2000 al 2019 ha presieduto l’Enoteca Regionale Cavour; dal 2001 al 2006 è stato Presidente del Comitato Nazionale Vini che ha approvato le DOCG del Roero e del Dogliani; nel 2008 ha fondato e presieduto l’Osservatorio Nazionale Vino e Salute.
Dal 1983 è Cavaliere del Tartufo e dei Vini di Alba e dal 2019 Maestro del Consiglio Reggitore dell’Ordine.
E’ membro d’onore di altre importanti Confraternite; è Commandeur des Chevalier du Tastevin della Borgogna.